Scegli la Dott.ssa Carla Amadori per la cura dell’ansia a Rimini

Gli attacchi di panico sono relativamente comuni: circa il 13% delle persone ne sperimenterà uno nel corso della vita.

Le persone non possono sempre prevedere quando si verificherà un attacco di panico, ma fare un piano su cosa fare quando se ne presenterà uno può aiutare una persona a sentirsi più capace di controllare la situazione e rendere gli attacchi di panico più facili da gestire.

Questo articolo esaminerà i modi per fermare un attacco di panico, insieme ad alcuni metodi generali per ridurre l’ansia.

Gli attacchi di panico possono creare vari sintomi fisici ed emotivi.

I sintomi fisici possono includere:

  • sudorazione
  • respirazione rapida
  • un battito cardiaco da corsa

I sintomi emotivi possono includere:

  • sentimenti di paura e ansia
  • una sensazione di morte imminente.

Ricorda che passerà

Durante un attacco di panico, può essere utile ricordare che queste sensazioni passeranno e non causeranno alcun danno fisico, per quanto spaventoso possa sembrare in quel momento.

Prova a renderti conto che questo è un breve periodo di ansia concentrata e che presto finirà.

Gli attacchi di panico tendono a raggiungere il loro punto più intenso entro 10 minuti dalla loro insorgenza, quindi i sintomi inizieranno a diminuire.

Fai respiri profondi

La respirazione profonda può aiutare a tenere sotto controllo un attacco di panico.

Gli attacchi di panico possono causare respirazione rapida e la tensione toracica può rendere i respiri superficiali. Questo tipo di respirazione può peggiorare i sentimenti di ansia e tensione.

Anziché farti dominare dalla situazione, prova a respirare lentamente e profondamente, concentrandoti su ogni respiro. Respirate profondamente dall’addome, riempiendo i polmoni lentamente e costantemente contando fino a 4 sia nell’inspirazione che nell’espirazione.

Vale la pena notare che per alcune persone la respirazione profonda può peggiorare gli attacchi di panico. In questi casi, la persona può provare a concentrarsi sul fare qualcosa che gli piace.

Annusa un po’ di lavanda

Un profumo rilassante può aiutare ad alleviare l’ansia attingendo ai sensi, aiutando la persona a rimanere radicata e dandole qualcosa su cui concentrarsi.

La lavanda è un rimedio tradizionale comune noto per provocare un senso di calma rilassamento. Molti studi riportano che la lavanda può aiutare ad alleviare l’ansia.

Prova a tenere l’olio sotto il naso e inalare delicatamente, oppure tamponane un po’ su un fazzoletto per annusarlo. Questo olio è ampiamente disponibile online. Tuttavia, le persone dovrebbero acquistarlo solo da rivenditori affidabili.

Se la persona non ama l’odore della lavanda, potrebbe provare a sostituirlo con un altro olio essenziale che preferisce, come il bergamotto arancione, la camomilla o il limone.

Cura dell’ansia a Rimini

Ansia ed attacchi di panico non sono la stessa cosa, ma anche l’ansia non fa meno paura soprattutto quando incide nei rapporti di coppia o in quelli familiari. Per ovviare a queste difficoltà e procedere a una seria cura dell’ansia a Rimini, ti consigliamo di fare riferimento alla Dott.ssa Carla Amadori, psicologa e psicoterapeuta specializzata nel dare aiuto ad adolescenti e adulti, coppie in crisi, famiglie in difficoltà.