Gli impianti fotovoltaici di ultima generazione: quali sono

Gli impianti fotovoltaici di ultima generazione sono cambiati rispetto a quelli anche solo di 5 anni fa. L’utilizzo di nuove tecnologie ha permesso di ottenere pannelli solari più efficienti a costi più bassi.

Ora, anche in zone dove il sole non picchia forte 12 mesi l’anno, si possono ottenere impianti fotovoltaici che si trasformano in energia elettrica di emergenza con una batteria di accumulo, oppure in un risparmio netto nella bolletta energetica.

In media, ogni anno, il prezzo dei pannelli è sceso tra il 10 e il 15%, mentre l’efficienza è salita al 33%. Quali sono gli impianti fotovoltaici di ultima generazione? Sono quelli con pannelli in silicio:

  • monocristallino. Il silicio è “puro” e questo permette di ottenere un rendimento maggiore, tra il 10 e il 12%. Non si può mettere ovunque, è abbastanza costoso, ma sui tetti rende molto di più;
  • policristallino. Il silicio è fuso con altri metalli. Il rendimento è tra l’8 e il 10%. Sono ottimi per rapporto qualità/prezzo e non serve un’elevata manutenzione;
  • film sottile. Il film sottile è una novità degli ultimi tempi. Permette di installare impianti fotovoltaici anche dove non c’è tantissimo spazio. Ha un rendimento dell’8%, ma anche qui la tecnologia sta migliorando tantissimo.

Per migliorare l’efficienza del tuo impianto, controlla che i pannelli siano a sud, oppure possano “muoversi” in base al movimento del sole. Ci sono impianti chiamati “a girasole”, proprio perché il sostegno alla abse si muove in base alla luce solare.

Poi, verifica l’inclinazione e cerca di evitare il surriscaldamento. La temperatura troppo elevata peggiora l’efficienza dell’impianto. Infine, tieni tutto ben pulito.

I pannelli vanno regolarmente puliti con detergenti specifici, proprio perché la sabbia, la polvere o altro possono ridurre l’efficienza degli impianti. Evita le zone d’ombra.

I costi dipendono dal kWh e dal tipo di pannelli solari usati. Variano dai 3.000 ai 17.000 euro, per un impianto che resta valido per 20 anni come minimo.

Dal conto dovrai però sottrarre detrazioni e incentivi previsti per l’installazione degli impianti fotovoltaici.